Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Piccolo prestito quadriennale Inpdap per dipendenti pubblici

I vantaggi del piccolo prestito quadriennale Inps Inpdap 2019

I piccoli prestiti sono finanziamenti dall’importo contenuto dedicati a chi necessita di piccole somme con le quali far fronte a spese impreviste o per progetti specifici (viaggi, cure mediche, ecc.). Sono numerosi gli istituti di credito che propongono piccoli prestiti, ma non c’è un’offerta sul mercato che sia comparabile al prestito quadriennale Inpdap.

Si tratta di una linea di credito erogata dall’Inps tramite la Gestione Dipendenti Pubblici, sezione adibita all’amministrazione delle prestazioni ex Inpdap che è stato assorbito dall’Inps nel 2012. I piccoli prestiti Inps ex Inpdap sono accessibili esclusivamente a dipendenti e pensionati pubblici iscritti ad un apposito Fondo Credito (la Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali).

Piccolo prestito Inpdap tasso, importo e domanda online

Il piccolo prestito quadriennale consente di ottenere una somma pari a otto mensilità di stipendio o pensione percepita dal richiedente. Nel caso in cui il richiedente abbia in corso un altro finanziamento la somma massima finanziabile è pari a quattro mensilità di stipendio o pensione. Il tasso di interesse (Tan) è pari al 4,25% e sull’importo lordo del finanziamento si applica un’aliquota dello 0,5% per le spese di amministrazione.

Il piano di ammortamento del prestito quadriennale Inpdap (come si evince dal nome del prodotto) ha una durata di quattro anni. Prevede rate a cadenza mensile. Oltre agli oneri sopracitati il beneficiario deve corrispondere all’Inps un premio per il Fondo di garanzia. Il valore del premio viene definito con un’aliquota variabile in base all’età del richiedente.

La richiesta di prestito va trasmessa per via telematizzata sfruttando i sistemi online dell’Inps. Nello specifico, i pensionati possono inviare la domanda autonomamente tramite un’applicazione web accessibile con autenticazione con Pin Inps, oppure ricorrendo all’assistenza degli intermediari abilitati dall’ente. Diversa la procedura per i dipendenti pubblici in servizio, i quali devono rivolgersi all’Amministrazione di appartenenza.

L’estinzione anticipata del finanziamento è consentita in qualsiasi momento, mentre il rinnovo è possibile solo a condizione che sia trascorso un periodo minimo di ammortamento. Il dipendente o pensionato pubblico che ha in corso un prestito quadriennale Inpdap può infatti chiedere il rinnovo dopo aver versato le rate di ammortamento per almeno 24 mesi.