Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Come effettuare calcolo mutuo Inpdap tasso variabile e fisso

Come effettuare calcolo mutuo Inpdap 2018

I mutui Inpdap sono prodotti a tassi di interesse agevolati dedicati a dipendenti e pensionati pubblici. Linee di credito che consentono l’accesso a somme anche molto elevate a condizioni vantaggiose. tuttavia sono ancora in molti a dubitare dell’effettiva convenienza di questi prodotti. Per ovviare a questo problema ed aiutare gli interessati nella valutazione dell’offerta, l’Inps ha implementato sul proprio sito un servizio per il calcolo mutuo Inpdap tasso variabile e fisso.

Si tratta di un’applicazione web accessibile a tutti gli utenti tramite il sito Inps. Per utilizzare il simulatore non è necessario infatti autenticarsi con il Pin Inps. Vediamo quindi come raggiungerlo.

La procedura per la simulazione online

Il primo passo per effettuare un calcolo mutuo Inpdap tasso variabile o fisso è collegarsi con il sito inps.it. Dalla home page si dovrà quindi fare click sul pulsante Tutti i servizi, posto in alto a sinistra.

L’utente viene quindi rimandato in una pagina in cui sono elencati tutti i servizi presenti sul sito Inps. Da qui per accedere a quello di nostro interesse è necessario filtrare i risultati per tema, scegliendo la voce Mutui dall’apposito campo.

Il servizio di nostro interesse è denominato Gestione dipendenti pubblici: simulazione piano di ammortamento mutui ipotecari. Per effettuare il calcolo è sufficiente inserire nel form i dati richiesti e seguire la procedura guidata.

Importi e tasso di interesse del mutuo Inps Inpdap

In merito alle condizioni dei mutui Inpdap, questi prevedono la concessione di somme fino a un massimo di 300 mila euro con rimborso in un periodo che va dai 10 ai 30 anni.

Il tasso può essere fisso o variabile. in caso di mutui a tasso fisso abbiamo un Tan definito con il metodo del loan to value. In caso di mutui a tasso variabile invece il Tan corrisponde al valore dell’Euribor a 6 mesi maggiorato di 200 punti base.