Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Come chiedere moratoria mutui: le informazioni che cercavi

La crisi di questi anni ha reso molto frequenti le situazioni di difficoltà nel pagamento delle rate dei mutui. In questi casi è bene documentarsi su come chiedere moratoria mutui e accedere a una misura istituzionale che permette di alleggerire il peso del piano di ammortamento.

Moratoria sui mutui: di cosa si tratta

Frutto di un accordo tra Abi e alcune associazioni di consumatori, la moratoria sui mutui permette di bloccare per 12 mesi il pagamento della quota capitale del mutuo. In questo modo si rende meno gravoso il tutto, rimborsando per un determinato lasso di tempo unicamente gli interessi.

Prima di capire come chiedere moratoria mutui è bene ricordare che questa misura è disponibile solo per chi soddisfa specifici requisiti. Quali di preciso? Ecco i principali:

  • Mutuo finalizzato all’acquisto della prima casa o alla ristrutturazione di valore non superiore ai 150.000€
  • Mutuatario con un Isee massimo di 40.000€
  • Difficoltà economiche dovute a cause non imputabili alla diretta volontà del mutuatario. Questo significa che la moratoria può essere richiesta in caso di conclusione di un rapporto lavorativo a tempo indeterminato, di cassa integrazione, di riduzione dell’orario lavorativo per più di 30 giorni consecutivi.
  • Mancanza di ritardi superiori ai 90 giorni nel pagamento delle rate.

Moratoria: ecco come chiederla

Come chiedere moratoria mutui? La procedura è molto semplice e prevede la presentazione di un’istanza alla propria banca di riferimento. L’istituto di credito a tempo 20 giorni per rispondere in maniera affermativa o negativa.

La risposta è ovviamente preceduta da un controllo della situazione reddituale e del profilo creditizio del cliente.

Moratoria per i mutui: si può chiedere due volte?

Oltre a capire come chiedere moratoria mutui è bene informarsi sulla possibilità di presentare più istanze. L’eventualità è rara ma possibile e può essere concretizzata unicamente se sono passati più di 24 mesi dall’avvio della procedura iniziale e almeno 12 dalla fine del periodo di congelamento dei pagamenti della quota capitale.

Fino a quando si può richiedere la moratoria sui mutui?

Documentarsi su come chiedere moratoria mutui è importante ma lo è altrettanto avere le idee chiare sui tempi utili per la richiesta. Salvo ulteriori rinnovi la moratoria sui mutui è una misura accessibile fino al 31 dicembre 2024.

Questa alternativa, senza dubbio vantaggiosa, è solo uno degli aiuti a chi non riesce a pagare il mutuo. Tra gli altri disponibili è possibile ricordare la rinegoziazione, che prevede la possibilità di ridiscutere le peculiarità del piano di rimborso senza bisogno di cambiare istituto di credito.

In caso di mutuatario in difficoltà economica la rinegoziazione prevede modifiche all’entità della rata, con conseguenze sulla durata complessiva del piano di ammortamento. La banca tende a concederla con facilità in quanto permette di sbloccare i pagamenti e di evitare l’esecuzione dell’ipoteca.

Indice contenuti