Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Cosa sapere sull’offerta prestiti Inps Unicredit, tassi e condizioni

Prestiti Unicredit per pensionati Inps

Al fine di agevolare i propri iscritti nell’accesso al credito, l’Inps ha sottoscritto delle convenzioni con diverse banche e finanziarie. Lo scopo di tali accordi è garantire a quanti fanno riferimento all’ente previdenziale l’accesso al credito a tassi di interessi vantaggiosi. Tra le offerte di finanziamenti agevolati ricordiamo i prestiti Inps Unicredit.

Unicredit concede infatti prestiti su cessione del quinto a condizioni vantaggiose a tutti i pensionati Inps. Si tratta quindi di finanziamenti che, a differenza di quanto accade con i prestiti Inps ex Inpdap, sono rivolti non solo ai pensionati pubblici ma anche a quelli del settore privato.

Trattandosi di prodotti su cessione del quinto, queste linee di credito permettono di ottenere somme anche elevate da rimborsare tramite rate decurtate direttamente dalla pensione del beneficiario.

Il piano di ammortamento prevede pagamenti a cadenza mensile e può estendersi per un massimo di 120 mesi (10 anni). Il tasso di interesse è fisso. Come suggerisce il nome, i finanziamenti su cessione del quinto prevedono una rata mensile che non può eccedere la quinta parte della pensione netta mensile percepita dal beneficiario.

Calcolo rata prestiti Unicredit 2018

Ma perché scegliere i prestiti Inps Unicredit? Uno dei principali vantaggi è rappresentato dal fatto che possono ottenere questi finanziamenti anche quanti hanno già in corso un prestito.

La particolare struttura della cessione del quinto consente infatti di ottenere credito anche a quanti sono già impegnati in un finanziamento. Questo perché il rimborso avviene ad opera dell’ente previdenziale che si occupa di decurtare mensilmente la rata dalla pensione del debitore. Di conseguenza la presenza di un reddito dimostrabile rappresenta l’unica garanzia necessaria per ottenere un finanziamento di questo tipo.

Da considerare anche la presenza della polizza sulla vita, prevista obbligatoriamente per legge. L’assicurazione interviene in favore della banca nel caso in cui il beneficiario muoia prima di aver estinto il debito. Ragione per cui le banche sono maggiormente disposte a concedere un prestito ricorrendo alla cessione del quinto.

Per quanto attiene alle condizioni applicate ai prestiti Inps Unicredit, a fronte di una rata mensile da 300 euro è possibile ottenere un prestito da 25.837,91 euro da rimborsare in 10 anni. Il Tan si attesta al 7% mentre il Taeg è pari al 7,78%.

Scegliendo i prestiti Inps Unicredit inoltre i costi per le coperture assicurative sono a carico della banca.