Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Prestiti Intesa Sanpaolo 2015, promozione Prestito Multiplo

Prestiti Intesa Sanpaolo, la promozione “Prestito Multiplo”

La scelta del prodotto più conveniente passa dalla valutazione di diversi elementi, non ultima la presenza di promozioni. È il caso del finanziamento “Prestito Multiplo”, fornito da Banca Intesa Sanpaolo.

Si tratta di uno strumento finanziario che permette di conseguire somme da 2mila a 75mila euro. Grazie alla promozione è applicato un Tan fisso del 7,15%, mentre il Taeg raggiunge il 7,85%, prevista inoltre la copertura RC Capofamiglia gratuita (opportunità riservata al primo anno).

Quanti dispongono di un conto presso Banca Intesa possono sfruttare la promozione utilizzando gli strumenti di home banking dell’istituto bancario. Perché sia valida l’offerta promozionale (che scade il 30 settembre 2015), il cliente deve siglare il contratto entro il 31 ottobre.

Prestiti Intesa Sanpaolo: a chi si rivolge Prestito Multiplo

Quali sono le caratteristiche di Prestito Multiplo? Il finanziamento rientra all’interno della categoria dei prestiti personali, e può quindi essere richiesto a fronte di motivazioni espressione di bisogni personali e familiari (è escluso dalle finalità l’acquisto di strutture immobiliari).

Esteso il pubblico dei beneficiari, composto da dipendenti (sia a tempo determinato che indeterminato), autonomi e pensionati (purché non abbiano più di 80 anni al termine del contratto).

Il beneficiario deve essere in possesso di un conto corrente, strumento necessario sia per incassare la somma accordata dal finanziamento, sia per il processo di rimborso. In merito invece alla durata, abbiamo periodi compresi tra i 2 e i 10 anni.

Prestiti Intesa Sanpaolo, sospendere il prestito o modificare l’importo della rata

Se il cliente si trova in un momento di difficoltà, può sfruttare due soluzioni, disponibili solo una volta concluso, senza ritardi o mancati pagamenti, il primo anno del piano di rimborso. Da una parte abbiamo la possibilità di posticipare una o più rate, in sostanza una sospensione, dall’altra una riduzione/incremento della rata, a svantaggio/vantaggio della durata complessiva del prestito. Vi sono comunque limiti massimi all’estensione del piano di ammortamento:

  • nel caso di prestiti fino a 7 sette anni, la durata massima è di 10 anni;
  • nell’eventualità invece di finanziamenti da oltre sette anni, il limite è 15 anni.

Ricordiamo la possibilità di rimborso anticipato, totale o parziale.

Prima di sottoscrivere il prodotto Intesa Sanpaolo vi consigliamo di valutare, utilizzando anche portali di comparazione offerte, gli altri principali competitor nell’ambito dei prestiti personali, un settore ricco di alternative.

Conviene inoltre farsi rilasciare un preventivo gratuito computato in relazione alle proprie necessità e garanzie, aspetti che possono indurre a una modifica delle condizioni contrattuali.

Indice contenuti