Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Scopri i prestiti online senza busta paga veloci e quali sono le migliori offerte

La richiesta di accesso al credito in maniera rapida e sicura è un’esigenza sempre più diffusa. Cosa fare quando non si ha la possibilità di presentare garanzie reddituali? Si ricorre ai prestiti online senza busta paga veloci.

Prestiti senza busta paga veloci: quali sono le opzioni disponibili?

La prima cosa da mettere in chiaro quando si parla di prestiti senza busta paga è che, sebbene non sia richiesta obbligatoriamente una busta paga, è necessaria la presenza di garanzie. Si tratta quindi di soluzioni di credito adatte a quanti non hanno un contratto da lavoro dipendente, ma possono comunque vantare un reddito da lavoro.

Tali finanziamenti riguardano principalmente importi contenuti, in linea di massima non superiori a 5 mila euro. Questo perché solitamente banche e finanziarie non sono disposte a concedere credito a soggetti che risultano ad alto rischio di insolvenza.

I prestiti senza busta paga sono accessibili anche a quanti risultano segnalati nei database SIC come cattivi pagatori. Lo stesso vale per chi ha subito un protesto. In questi casi però ottenere prestiti online senza busta paga veloci è abbastanza difficile. Più alto è il rischio di insolvenza e maggiori saranno le garanzie da presentare.

Come funzionano i prestiti cambializzati

Ma quali sono le opzioni disponibili per chi ricerca prestiti online senza busta paga veloci? Tra le tante alternative è possibile ricordare i prestiti cambializzati.

Questa formula di credito al consumo si basa sul versamento di cambiali a scadenza. Le cambiali sono titoli di credito che il titolare del contratto di prestito può scegliere se convertire o meno in denaro (l’altra opzione è quella di vantare un credito presso la banca che le ha emesse).

Quando ci si informa sui prestiti online senza busta paga veloci e sui prestiti cambializzati in particolare è fondamentale avere le idee chiare sulle garanzie che è comunque necessario presentare.

Nel caso in cui non si ha la possibilità di presentare una busta paga è necessario essere titolari da almeno due anni di una polizza vita. Se si è all’inizio di un percorso lavorativo come dipendenti è obbligatorio presentare un terzo soggetto garante.

Pro e contro

Tuttavia prima di sottoscrivere un prestito con cambiali è consigliabile essere assolutamente certi di riuscire a rimborsare le rate di ammortamento. Grazie alla presenza delle cambiali la banca può richiedere il pignoramento dei beni anche in caso di mancato pagamento di una sola rata.

Questo perché le cambiali sono titoli esecutivi e garantiscono quindi alla banca di rientrare in possesso del capitale concesso in tempi brevi. L’istituto di credito infatti non dovrà aspettare che il tribunale emetta una sentenza per avviare la procedura di espropriazione.

Ricordiamo inoltre che i prestiti cambializzati sono una forma di prestiti online senza busta paga veloci normalmente concessi anche ai cattivi pagatori. Tuttavia è necessario precisare che si tratta di prodotti non molto vantaggiosi, poiché presentano tassi d’interesse piuttosto alti.

Finanziamenti per lavoratori autonomi

Come già detto, i prestiti online senza busta paga veloci sono accessibili anche ai lavoratori autonomi e atipici. In tal caso sarà necessario presentare, in sede di domanda, il proprio Modello Unico. Meglio ancora se il richiedente è in caso di produrre la dichiarazione dei redditi degli ultimi tre anni, dimostrando così di avere delle entrate regolari negli ultimi anni.

Le migliori offerte di prestiti senza busta paga del 2017

Ma quali sono le migliori soluzioni di prestiti online senza busta paga veloci attualmente offerte? Una delle più interessanti è rappresentata dal Mini Prestito BancoPosta. Come funziona? Si tratta di un finanziamento dedicato ai possessori di Postepay Evolution caratterizzato da importi ridotti, da rimborsare in 22 mesi.

Il richiedente può infatti scegliere tra tre importi: mille, 2 mila e 3 mila euro. Il tasso d’interesse è fisso e la somma viene erogata direttamente sulla Postepay Evolution.

I requisiti di Mini Prestito BancoPosta

Ma chi può ottenere il finanziamento? Possono richiedere il Mini Prestito BancoPosta esclusivamente i titolari di Postepay Evolution che hanno un’età compresa tra 18 e 76 anni. Ai fini dell’accesso al credito è richiesta la residenza in Italia e la presenza di un reddito dimostrabile.
Il prestito può essere richiesto presso qualsiasi sportello di Poste Italiane presentando documenti di riconoscimento in corso di validità. Nello specifico è necessario presentare documento d’identità, tessera sanitaria e documentazione attestante il reddito.

Nel caso in cui il richiedente sia un cittadino straniero, in sede di domanda andranno presentati anche il passaporto, la carta di soggiorno oppure il permesso di soggiorno. Quest’ultimo però deve essere in corso di validità e attestare che il richiedente risiede in Italia da minimo un anno e che lavora da almeno 12 mesi per lo stesso datore di lavoro.

Prestiti Findomestic senza busta paga

Nel novero dei prestiti online senza busta paga veloci troviamo anche l’offerta di Findomestic. La nota finanziaria online infatti eroga prestiti a condizioni vantaggiose anche a coloro che non possono vantare una busta paga, essendo quindi lavoratori autonomi o atipici.

I prestiti Findomestic prevedono importi fino a un massimo di 60 mila euro da rimborsare con un piano di ammortamento che si estende fino a un massimo di 120 mesi. Il tasso è fisso e le rate costanti.

Il beneficiario ha inoltre la possibilità di modificare il piano di ammortamento in base alle proprie esigenze, sfruttando le opzioni Salto Rata e Cambio Rata. Opzione che possono essere attivate dopo il regolare pagamento delle prime sei rate di ammortamento e non prevedono costi aggiuntivi.

La richiesta di prestito personale può essere avanzata direttamente online, utilizzando le funzionalità messe a disposizione dal sito Findomestic. E grazie ai servizi di firma digitale non è necessario stampare alcun documento, il contratto viene siglato per via telematizzata.

Ma passiamo alle condizioni di rimborso. Sul sito è presente anche un simulatore online che consente di conoscere le condizioni applicate al finanziamento che si desidera ottenere, è sufficiente inserire la somma desiderata e la finalità del prestito. Al momento è in corso una promozione che prevede la concessione di un finanziamento da 15 mila euro da restituire in 96 mesi.

La rata mensile da corrispondere è pari a 199 euro ,mentre Tan e Taeg sono fissi rispettivamente al 6,25% e al 6,43%. Non sono previste spese per l’istruttoria pratica. Complessivamente quindi il beneficiario dovrà rimborsare 19.104,00 euro.

L’offerta di Agos

Continuiamo a parlare di prestiti online senza busta paga veloci analizzando le proposte di Agos. Questa società finanziaria consente di richiedere prestiti direttamente online e di ricevere una risposta dopo 48 ore dall’invio dell’istanza.

Sempre dal sito ufficiale Agos Ducato è possibile controllare tutti i dettagli dei costi del prestito inserendo l’entità della cifra che si ha intenzione di chiedere.

I prestiti Agos Ducato sono pensati anche per i giovani, in particolare per coloro che scelgono il rimborso con accredito automatico sul conto corrente. Per capire come funziona questa tipologia di prestito ipotizziamo la richiesta di 10 mila euro e la scelta di un piano di ammortamento di 120 mesi.

In questo caso a carico del titolare del contratto di prestito ci sarebbe una rata mensile di 111 euro, con TAN fisso pari all’5,56 % e TAEG corrispondente al 6,17%.