Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Prestiti pluriennali Ipost su cessione del quinto: Taeg 3,50%

Sono tante le proposte che affollano il mercato prestiti, un’offerta così articolata che è difficile districarsi. I dipendenti di Poste Italiane e società collegate a differenza di altre categorie di utenti possono però avvantaggiarsi di finanziamenti a condizioni convenienti. Di cosa stiamo parlando? Dei prestiti pluriennali Ipost. Ecco cosa sono.

Prestiti pluriennali Ipost 2017: cessione del quinto e beneficiari

I prestiti pluriennali Ipost rappresentano una proposta molto competitiva erogata dall’Inps. Andrebbero infatti più propriamente chiamati Prestiti pluriennali Gestione Fondi Poste.

Si tratta di finanziamenti che prevedono un rimborso in cinque o dieci anni basato su cessione del quinto. La rata del prestito quindi non può eccedere il limite del 20% dello stipendio.

A fruire dei prestiti sono i dipendenti di Poste Italiane e società collegate che dispongono di almeno quattro anni di anzianità di servizio.

Tasso prestiti ex Ipost 2017

La domanda deve risultare coerente con le diverse finalità riportate dal Regolamento ufficiale Inps, che potete consultare sul portale ufficiale Inps.

Il tasso è molto competitivo rispetto agli andamenti del mercato, è disposto un Taeg del 3,50%.

Come ottenere i Prestiti per dipendenti Poste ex Ipost

Quali sono le procedure per richiedere i prestiti pluriennali Ipost? L’utente deve anzitutto scaricare, dal sito ufficiale Inps, il modulo di richiesta.

Questo però non è il solo elemento da considerare, il richiedente deve presentare vari allegati:

  • certificato stipendiale fornito da Poste Italiane o dalle società collegate al Gruppo mediante il Punto Amministrativo di riferimento;
  • copia dell’ultima busta paga;
  • copia del documento di identità;
  • dichiarazione di copia conforme agli originali;
  • autocertificazione dello stato di famiglia;
  • certificato di buona salute;
  • documentazione relativa alla finalità prevista.

La richiesta, con tutti gli allegati elencati, va inviata all’Inps via posta all’indirizzo Inps Direzione Centrale Credito e Welfare – Area Prestazioni Creditizie – Via Aldo Ballarin, 42 – 00142 Roma.

Simulazione prestiti Ipost e altri finanziamenti Inps

Per comprendere l’effettiva convenienza del finanziamento vi consigliamo di utilizzare la sezione implementata sul portale Inps “Simulazione di calcolo prestiti”.

Se invece volete ottenere maggiori informazioni sui prestiti Inps concessi a tassi agevolati, vi rimandiamo alla sezione “Prestiti” del nostro portale.