Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Prestiti tra privati: cosa sono e come funzionano

I prestiti tra privati rappresentano un’alternativa valida per affrontare le difficoltà che si incontrano chiedendo l’accesso al credito bancario, che spesso viene rifiutato per via delle poche garanzie.

Come funzionano i prestiti tra privati?

I prestiti tra privati sono autorizzati legalmente dall’ordinamento italiano. Sottoscrivere un contratto che prevede un accordo tra prestatore e creditore è assolutamente legale, ma è necessario approcciarsi con attenzione a questa modalità di accesso al credito, dal momento che è facile incontrare criticità per via del rischio d’insolvenza. Come risolverle? Facendo riferimento ai numerosi broker online specializzati.

Prestiti tra privati online: perché rivolgersi a un broker

Quando si parla di prestiti tra privati, se si punta al miglior livello di sicurezza, si deve per forza considerare il vantaggio dei broker online. Che cosa sono? Portali specializzati nelle interazioni finanziarie di questo tipo, che consentono agli utenti di avvalersi della consulenza di professionisti ad hoc e, soprattutto, permettono a chi decide di prestare denaro di farlo con la garanzia di un alto livello di sicurezza riguardante i debitori, che sono scelti con attenzione (la registrazione a questi siti non è infatti automatica, ma è il frutto di un processo di valutazione).

Prestiti tra privati: l’esempio di Smartika

Per capire come funzionano i prestiti tra privati è utile fare un esempio specifico, chiamando in causa il portale Smartika, uno dei più celebri broker online specializzati nella gestione dei prestiti tra privati in Italia.

Come funziona? Prima di tutto è fondamentale ricordare che il meccanismo non prevede un contatto tra chi presta soldi e chi li richiede. In seconda istanza è bene specificare che, come già ricordato, non tutti vengono accettati come richiedenti, ma è possibile accedere al credito solo in seguito a un processo di valutazione incentrato sul controllo della capacità reddituale e della posizione creditizia in generale.

Prestiti tra privati in Italia: i piani di Smartika

Continuiamo a parlare di Smartika, un riferimento molto utile per capire come funzionano i prestiti tra privati, e lo facciamo ricordando che su questo portale è possibile accedere al credito scegliendo piani di ammortamento della durata compresa tra i 12 e i 48 mesi.

Quanto si può chiedere? Una cifra compresa tra i 1.000 e i 15.000€. Le modalità di richiesta sono molto semplici e prevedono la possibilità di procedere con l’istanza direttamente online, fornendo al team di Smartika l’autorizzazione al controllo delle banche dati, così da avere le idee chiare sulla posizione creditizia di chi richiede il prestito.

Per un esempio specifico relativo al funzionamento dei prestiti tra privati messi a disposizione da questo portale ipotizziamo la richiesta di 5.000€ e la scelta di un piano di ammortamento di 24 mesi. In questo caso, considerando la presenza di oneri di natura assicurativa, si avrebbe una rata mensile pari a 227,32€, con TAEG pari al 5,9%.

Indice contenuti