Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Il prestito acquisto auto usata sempre più richiesto dai consumatori italiani

Finanziamento per auto al secondo posto nella classifica nazionale

L’acquisto di un veicolo continua ad essere una delle principali ragioni per cui gli italiani sono disposti ad indebitarsi. Il prestito acquisto auto è uno dei più richiesti. A dirlo è l’Osservatorio di PrestitiOnline.it, che mette i finanziamenti finalizzati all’acquisto di un’auto usata al secondo posto nella classifica.

Il maggior numero di richieste si registra al Nord Italia, seguito da Centro e Sud. Entrando nel dettaglio, i prestiti per auto usata risultano particolarmente diffusi nella provincia di Pordenone, che si piazza sul primo gradino del podio. Al secondo posto Oristano, chiude la top 3 la provincia di Forlì-Cesena.

Passando alla questione dell’importo medio richiesto, sempre secondo l’Osservatorio, questo si attesta a 9.285 euro. Una somma di quasi 1.500 euro al di sotto dell’importo medio dei prestiti totali richiesti in Italia.

Per quanto attiene invece alla durata del piano di rimborso, 60 mesi è quella scelta più di frequente per i prestiti auto finalizzati all’acquisto di un veicolo usato.

Le migliori offerte di prestito auto del 2020

Ma quali sono le migliori offerte di prestito acquisto auto? Per rispondere a questa domanda abbiamo individuato le offerte più convenienti per il finanziamento di un’auto nuova e usata.

Ipotizzando la richiesta di un finanziamento auto usata da 5 mila euro con rimborso in 66 mesi, la proposta migliore è quella di Fiditalia. La rata di ammortamento è di 89,95 euro al mese. Mentre Tan e Taeg sono fissi rispettivamente al 6,35% e al 6,77%.

Considerando invece una richiesta di prestito acquisto auto nuova con importo da 10 mila euro e rimborso in 90 mesi, l’offerta migliore è quella di Findomestic Banca. La rata mensile si attesta a 138,64 euro. Il Tan è fisso al 6,08% mentre il Taeg è del 6,25%. Non sono previste spese iniziale né accessorie.