Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Come valutare se il prestito Inpdap conviene

Quando conviene il prestito Inpdap

Il prestito Inpdap conviene? Una domanda che probabilmente si pongono i tanti dipendenti e pensionati pubblici che stanno considerando l’ipotesi di richiedere un finanziamento di questo tipo. Ma come valutare se un prestito Inps ex Inpdap è effettivamente vantaggioso?

La prima cosa da chiarire quando ci si chiede se un prestito Inpdap conviene davvero è che vi sono varie tipologie di prestiti Inpdap. La Gestione Dipendenti Pubblici dell’Inps infatti eroga due tipi di prodotti in favore di dipendenti e pensionati pubblici: i piccoli prestiti e i prestiti pluriennali.

I primi permettono di ottenere somme relativamente basse da rimborsare in un massimo di 4 anni. I prestiti pluriennali invece possono durare 5 o 10 anni e prevedono la concessione di somme anche elevate.

Oltre ai prestiti diretti, ossia concessi dall’Inps dipendenti e pensionati pubblici possono richiedere anche prestiti Inpdap in convenzione. Finanziamenti che sono concessi da banche e finanziarie convenzionate con l’ente previdenziale e garantiti dall’Inps.

Quando si parla di prestiti Inpdap quindi si fa riferimento a tutti questi prodotti. Di conseguenza per definire se un prestito Inpdap conviene davvero è necessario specificare a che tipo di finanziamento ci si riferisce.

Vantaggi dei prestiti Inpdap

Si i prestiti diretti che i prestiti Inpdap garantiti prevedono la decurtazione della rata di ammortamento dalla busta paga o dal cedolino pensione del richiedente. Il beneficiario ha quindi il vantaggio di una rata di importo costante che, trattenuta automaticamente alla fonte.

Sottoscrivendo un prestito Inpdap quindi non si corre il rischio di ritrovarsi con una rata più alta di quanto si pensasse, dato che questa rimane stabile dalla sottoscrizione del contratto all’estinzione del debito.

Allo stesso modo, il beneficiario del finanziamento ha il vantaggio di non doversi recare presso uffici bancari o postali per il rimborso della rata periodica. Questa viene infatti decurtata direttamente dal suo reddito mensile. Tra i punti di forza dei prestiti Inpdap segnaliamo anche il fatto che non sono richieste garanzie oltre alla presenza di un reddito fisso dimostrabile.

Tassi Inpdap prestiti

Come capire se il prestito Inpdap conviene davvero? Quanti sono in dubbio sulla convenienza dei prestiti Inps ex Inpdap potranno capire se questa proposta risulta davvero conveniente confrontando il tasso di interesse applicato con quelli previsti per gli altri finanziamenti presenti sul mercato.

A tal proposito ricordiamo che il tasso di interesse (Tan) dei piccoli prestiti è pari al 4,25% mentre per i prestiti pluriennali questo ammonta al 3,5%. Non possiamo invece definire i tassi di interesse applicati ai prestiti garantiti poiché il tasso varia da banca a banca.

Indice contenuti