Calcolo prestito Inpdap simulazione rata procedura e esempio

Come effettuare la simulazione prestito Inpdap

Come capire se un prestito è davvero conveniente? Domanda che dovrebbero porsi tutti coloro che sono in procinto di richiedere un finanziamento. E i dipendenti pubblici non fanno eccezione. In questo caso però è possibile sfruttare il servizio prestito Inpdap simulazione rata online.

Si tratta di un calcolatore dedicato ai pensionati e dipendenti del settore pubblico che desiderano sfruttare l’opportunità dei finanziamenti agevolati Inps ex Inpdap. Linee di credito a condizioni agevolate erogate dalla Gestione Dipendenti Pubblici dell’Inps tramite un apposito Fondo di Credito, la Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali.

Il servizio, accessibile online, è pensato per agevolare i dipendenti e pensionati pubblici nella valutazione dell’offerta prestiti Inpdap. Il sistema indica infatti tutti i prestiti accessibili al richiedente sulla base dei dati inseriti nel calcolatore. In questo modo l’utente potrà farsi un’idea piuttosto precisa dei vantaggi a lui riservati dai prestiti Inps ex Inpdap.

Prestito Inpdap simulazione

Ma come effettuare il calcolo prestito Inpdap simulazione rata? Il servizio è accessibile direttamente dal sito ufficiale dell’Inps. Per accedere al simulatore è necessario prima fare click sul collegamento Tutti i Servizi e in seguito filtrare i risultati per Tema scegliendo la voce Prestiti. A questo punto sarà facile selezionare il servizio Gestione dipendenti pubblici: simulazione calcolo piccoli prestiti e prestiti pluriennali.

Una volta raggiuto il calcolatore l’utente può scegliere tra tre modalità di calcolo: Simulazione Prestito; Simulazione Prestito per Rata Ideale; Simulazione Prestito per Importo Specifico.

Indipendentemente dalla modalità di calcolo selezionata, il sistema di simulazione propone tutti i prestiti (sia piccoli che pluriennali) accessibili all’utente. Per ogni finanziamento sono indicate tutte le principali caratteristiche, ovvero rata, tasso, importo massimo e minimo, e spese di amministrazione.

Esempio simulazione calcolo piccolo prestito Inpdap

Facciamo quindi un esempio di prestito Inpdap simulazione rata. Dal servizio di simulazione selezioniamo la Simulazione Prestito per Rata Ideale. Inseriamo quindi nel form di calcolo i dati richiesti, ossia stipendio netto mensile (1200 euro) e importo della rata ideale (225 euro).

Ci viene richiesto di indicare anche la data di nascita del richiedente. Nel caso specifico abbiamo ipotizzato che a richiedere il finanziamento sia un lavoratore pubblico nato il 20 maggio 1975. A questo punto il simulatore indica tutti i prestiti accessibili all’utente, indicando per ciascuno di essi le principali caratteristiche.

Per fare un esempio, tra i prestiti proposti dal calcolatore Inps sulla base dei dati che abbiamo appena visto troviamo un piccolo prestito di durata quadriennale. La somma massima finanziabile è di 9.600 euro mentre la rata di ammortamento si attesta a 217,49 euro.

Il tasso di interesse (Tan) è pari al 4,25%. Le spese di amministrazione sono di 48 euro mentre quelle per il Fondo di Garanzia Inps di 115,20 euro.