Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Cos’è il prestito Inps diretto e chi può ottenerlo

Cosa sono i prestiti Inps agevolati 2018

L’Inps, ente previdenziale che si occupa sia degli afferenti al settore pubblico che a quanti operano nel settore privato, eroga finanziamenti agevolati in favore dei propri iscritti. Prodotti che sono detti prestiti diretti, perché concessi direttamente dall’ente. Quando si parla di prestito Inps diretto si fa quindi riferimento a questi prodotti.

I prestiti Inps diretti non vanno confusi con i finanziamenti Inps agevolati, prestiti su cessione del quinto erogati da banche e finanziarie convenzionate con l’Inps. I prestiti diretti infatti non prevedono in alcun modo l’intervento di istituti di credito. Il capitale viene concesso dall’Inps e rimborsato allo stesso ente.

Beneficiari e condizioni dei finanziamenti agevolati

Ma a chi si rivolgono questi finanziamenti? Possono richiedere un prestito Inps diretto esclusivamente quanti rientrano in una delle seguenti categorie:

  • dipendenti di Poste Italiane SpA e società collegate;
  • insegnanti e direttori scolastici iscritti d’ufficio ex ENAM:
  • dipendenti pubblici facenti riferimento alla Gestione ex Inpdap;
  • pensionati pubblici facenti riferimento alla Gestione ex Inpdap.

Si tratta di finanziamenti che sono passati di competenza dell’Inps con l’accorpamento dei vari enti di riferimento. Nel corso degli anni infatti l’Inps ha assorbito l’ENAM, l’Ipost e l’Inpdap. I finanziamenti diretti sono quindi prodotti dedicati ai soggetti che in passato facevano riferimento a tali enti, rappresentati oggi da appositi uffici dell’Inps.

I prestiti Inps ex Inpdap diretti si compongono di due prodotti: piccoli prestiti e prestiti pluriennali. Le durate sono rispettivamente di 12, 24, 36 o 48 mesi per i piccoli prestiti e 5 o 10 anni per i quelli pluriennali. In merito ai tassi, il piccolo prestito Inps diretto Inpdap prevede un Tan del 4,25%. Per i prestiti pluriennali invece abbiamo un Tan del 3,5%.

Passando ai prestiti Inps ex Ipost, dedicati ai dipendenti postali, abbiamo un’offerta che ricalca quella ex Inpdap. Anche in questo caso vi sono piccoli prestiti e prestiti pluriennali. Le durate dei finanziamenti sono le medesime dell’offerta precedente, mentre cambiano i tassi di interesse. Per i piccoli prestiti abbiamo un Taeg del 5%, per quelli pluriennali il Taeg è fisso al 3,5%.

Concludiamo il nostro approfondimento sull’offerta prestito Inps diretto parlando dei prestiti ex ENAM. In questo caso abbiamo un solo prodotto: i piccoli prestiti Gestione Assistenza Magistrale. Il piano di ammortamento si estende per 24 mesi e il tasso di interesse (Tan) si attesta all’1,5%.