Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Prestito per auto a rate: come pianificare

Il prestito per auto a rate è una soluzione perfetta per chi non può permettersi di acquistare un’automobile pagandola in un’unica soluzione, cosa molto comune visto l’impegno economico considerevole.

Prestito per auto: informazioni generali

Quando si parla di prestito per auto a rate si inquadra una formula di accesso al credito finalizzata che può essere concessa sia da una società finanziaria – Findomestic offre soluzioni specifiche per quanto riguarda i prestiti per l’acquisto di auto – o da una concessionaria.

In generale è utile ricordare che al richiedente non viene erogata l’intera cifra relativa al valore dell’auto, ma soltanto una sua parte.

Prestito per auto a rate: cosa sapere sul tasso

Le regole specifiche del prestito per auto a rate cambiano a seconda delle politiche interne della realtà creditizia, anche se è possibile comunque inquadrare alcuni caratteri generali, come per esempio la presenza di un tasso fisso per tutta la durata del piano di ammortamento, il che rappresenta una garanzia di sostenibilità per le rate mensili.

Le suddette rate, nella maggior parte dei casi, vengono addebitate sul conto corrente del titolare del contratto di prestito (è molto rara la possibilità di pagare le rate per un prestito auto tramite bollettino postale).

Come richiedere un prestito per auto: ecco le opzioni

Come si richiede un prestito per auto a rate? La risposta a questa domanda dipende dalla realtà a cui si ha intenzione di fare riferimento per l’erogazione del finanziamento. Se si sceglie una società finanziaria come Findomestic è sufficiente caricare online i propri documenti d’identità in corso di validità, l’ultima busta paga (così come il modello UNICO e il CUD) e attendere una risposta sulla fattibilità del prestito, che di solito arriva entro massimo 48 ore.

Se invece si ha intenzione di fare riferimento a un istituto di credito è necessario prendere appuntamento con un addetto della banca e presentarsi allo sportello con le ultime buste paga e il documento di riconoscimento.

Prestito per auto a tasso zero: ecco come funziona

Discutere di prestito per auto a rate implica l’attenzione alla questione dei prestiti a tasso zero. Come funzionano? Basandosi sul versamento di una maxirata iniziale a titolo di anticipo e sul successivo rimborso della cifra rimanente attraverso rate mensili caratterizzate dall’azzeramento del TAN.

In casi particolari, come per esempio quello del pacchetto Golf Grade, è possibile vedere un azzeramento anche del TAEG. In questa specifica situazione il finanziamento prevede il versamento di una maxirata iniziale – la cui entità può superare anche i 15.000€ – e la possibilità di rimborsare la cifra rimanente scegliendo rate mensili da 100 o 200€.

L’azzeramento del TAEG implica l’omaggio delle spese accessorie, come per esempio i costi di gestione della pratica di finanziamento e gli oneri relativi all’apertura.

Indice contenuti