Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Tutto sulla surroga mutuo Inpdap 2019, vantaggi e domanda online

Cos’è e come funziona la surroga mutuo Inps Inpdap

Sottoscrivere un mutuo può essere necessario per far fronte a spese importanti, come ad esempio l’acquisto o la ristrutturazione della casa di residenza. Tuttavia può accadere che il finanziamento in corso risulti con il passare del tempo troppo oneroso, o semplicemente poco conveniente rispetto alle offerte presenti nel mercato. Situazione in cui chi ha in corso un mutuo Inpdap può richiedere la surroga mutuo Inpdap 2019.

La surroga mutuo Inpdap 2019 è l’operazione che consente a chi ha in corso un mutuo sottoscritto con una banca o una società finanziaria di trasferirlo presso l’Inps. Ricordiamo infatti che oltre ad occuparsi della previdenza dei propri iscritti, l’Inps eroga anche finanziamenti a condizioni agevolate. Linee di credito che sono erogate tramite un apposito fondo credito, la Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali.

Finanziamenti di cui possono beneficiare sia dipendenti che pensionati pubblici iscritti al suddetto fondo. Tra i prodotti finanziari concessi dall’Inps troviamo i mutui Inps ex Inpdap.

Vantaggi della surroga mutuo con Inpdap

I mutui ipotecari che possono essere richiesti sia per l’acquisto che per la ristrutturazione della casa. Non solo. I mutui Inpdap possono essere richiesti anche per la surroga di un finanziamento in corso. In questo caso si parla di surroga mutuo Inpdap 2019.

Surrogando un mutuo in corso è possibile modificarne le condizioni di rimborso. Tra i fattori che possono essere modificati ricordiamo il tasso di interesse e l’importo della rata periodica. È possibile inoltre modificare la frequenza delle rate di ammortamento.

Nello specifico, la surroga mutuo Inpdap 2019 consente di beneficiare delle condizioni agevolate applicate ai mutui Inpdap. Finanziamenti che prevedono un piano di rimborso con rate di ammortamento a cadenza semestrale.

I mutui Inpdap possono durare 10, 15, 20, 25 o 30 anni. Fanno eccezione i finanziamenti richiesti da quanti hanno già compiuto i 65 anni di età. In tal caso la durata massima prevista è pari a 15 anni.

Tassi mutuo Inpdap 2019

Il rimborso del mutuo avviene con il sistema di calcolo alla francese. L’importo della rata periodica viene definita in base al valore del tasso di interesse, che può essere fisso o variabile.

Come stabilito dall’Inps con la determinazione presidenziale del 25 maggio 2017, l’Inps prevede per i mutui a tasso fisso un interesse calcolato con il sistema del loan to value. Diversa invece la questione per i finanziamenti a tasso variabile. In questo caso il tasso viene definito in base al valore dell’Euribor a 6 mesi.

Nello specifico, i mutui a tasso variabile prevedono un tasso pari all’Euribor a 6 mesi, maggiorato di uno spread del 2,00%. Fa fede il valore del parametro calcolato su 360 giorni e rilevato al 30 giugno o al 31 dicembre.

Riportiamo di seguito la tabella contenente i Tan applicati ai mutui con tasso fisso, definiti in base al rapporto tra il valore del mutuo e quello dell’immobile.

TAN in funzione della percentuale di intervento (LTV)
Durata (fino a)<= 50%50% – 80%> 80%
10 anni1,15%1,33%1,73%
15 anni1,51%1,69%2,20%
20 anni1,65%1,83%2,38%
25 anni1,97%2,03%2,65%
30 anni1,97%2,03%2,65%

Richiesta Inpdap surroga mutuo 2019

Come richiedere la surroga mutuo Inpdap 2019? La richiesta di finanziamento deve essere trasmessa all’Inps per via online. Affinché la domanda venga accettata è necessario che il richiedente sia iscritto da almeno un anno alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali.

I documenti da allegare alla domanda sono indicati sul sito ufficiale dell’Inps. ricordiamo infine che le domande di surroga sono esaminate nello stesso ordine delle altre richieste di mutuo.