Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Cosa sono i prestiti Inps pensione minima, come funzionano e quali le alternative

Cessione del quinto Inps con pensione minima 2019

Quando si parla di prestiti Inps per pensionati si fa generalmente riferimento a prodotti su cessione del quinto erogati da banche e società finanziarie che applicano condizioni agevolate in favore dei pensionati Inps. Finanziamenti che non sono però accessibili a tutti i pensionati, dato che non è possibile ottenere prestiti Inps pensione minima.

Il trattamento minimo previdenziale è infatti garantito per legge. Vale a dire che il titolare della pensione minima non può utilizzare l’assegno previdenziale come garanzia per un finanziamento, poiché non è possibile detrarvi alcuna rata o spesa.

Al fine di tutelare i pensionati, la normativa non consente quindi la concessione di prestiti su cessione del quinto in favore di titolari di pensione minima. Questa è considerata la somma necessaria a condurre una vita dignitosa.

Prestiti a pensionati con trattamento previdenziale minimo: le alternative alla cessione del quinto

Ci sono però delle alternative ai prestiti Inps pensione minima. I titolari di trattamenti previdenziali minimi possono accedere al credito attraverso forme di finanziamento diverse dalla cessione del quinto. Possibilità riservate esclusivamente a chi dispone di altre entrate o di beni di proprietà che possono essere utilizzati come garanzia del prestito.

Un esempio è quello del prestito vitalizio ipotecario, una particolare forma di finanziamento basata sulla casa di residenza. Il proprietario dell’immobile ne cede la proprietà alla banca, che eroga una somma di denaro variabile a seconda del valore dell’immobile e del profilo del richiedente.

A differenza dei tradizionali finanziamenti, non prevede alcun rimborso da parte del beneficiario. A pagare il debito saranno gli eredi del proprietario di casa, una volta che questo sarà deceduto. Gli eredi possono anche scegliere di non riscattare l’immobile e lasciarlo quindi alla banca che provvede alla vendita. È importante chiarire che nonostante ne ceda la proprietà, il pensionato continua ad occupare l’abitazione a vita.

In alternativa è possibile richiedere un prestito presentando come garanzia un’entrata diversa alla pensione. Si pensi ad esempio a chi ottiene delle rendite da un investimento. Il canone di affitto percepito per un immobile dato in locazione è un’altra forma di reddito largamente accettata come garanzia da banche e finanziarie.

Per rimanere sempre aggiornato su prestiti Inps pensione minima e sulle possibilità di accesso al credito a condizioni vantaggiose riservate ai pensionati Inps continua a seguire il nostro portale.