Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Cos’è la surroga mutuo Inpdap regolamento, tassi di interesse e durata

Regolamento surroga mutuo Inpdap per dipendenti e pensionati pubblici

Bramati da tanti dipendenti e pensionati pubblici per la loro convenienza, i mutui Inps ex Inpdap son linee di credito concesse non solo con finalità di acquisto prima casa, ma anche per la surrogazione del mutuo in corso. In questo caso si parla di surroga mutuo, che viene concesso seguendo quanto disposto dalla normativa surroga mutuo Inpdap regolamento.

L’Inps ha infatti stilato un regolamento per la concessione dei mutui ex Inpdap, che indica condizioni, requisiti e modalità per la concessione del credito. All’interno del regolamento ricadono anche le casistiche relative alla surroga del mutuo.

È l’operazione tramite cui il dipendente o pensionato pubblico che ha in corso un mutuo con una banca o finanziaria trasferisce il finanziamento all’Inps. In questo modo ottiene le condizioni applicate dall’ente previdenziale, senza dover sostenere alcuna spesa. La portabilità del mutuo infatti è gratuita per legge.

Tasso e condizioni del mutuo surroga Inpdap 2020

Ma quali sono le condizioni surroga mutuo Inpdap regolamento? Il Regolamento Mutui Inpdap stabilisce la concessione di mutui con una durata di 10, 15, 20, 25 o 30 anni. Il tasso di interesse è fisso o variabile. Sottoscrivendo un mutuo a tasso variabile, il beneficiario ottiene un Tan pari all’Euribor 3 mesi maggiorato di 200 punti base, con i mutui a tasso fisso invece si ha un Tan definito con il metodo del Loan to Value.

La seguente tabella indica i valori applicati al tasso dei finanziamenti a interesse fisso.

 

TAN in funzione della percentuale di intervento (LTV)
Durata (fino a)<= 50%50% – 80%> 80%
10 anni1,15%1,33%1,73%
15 anni1,51%1,69%2,20%
20 anni1,65%1,83%2,38%
25 anni1,97%2,03%2,65%
30 anni1,97%2,03%2,65%

Ricordiamo che la surroga mutuo non consente di aumentare l’importo del mutuo. Di conseguenza, il beneficiario del finanziamento non ottiene maggiore liquidità. Vengono invece modificate tutte le condizioni di rimborso, che andranno a conformarsi con quanto stabilito dal Regolamento Mutui Inps.

La domanda di surroga deve essere presentata con le stesse modalità previste per i mutui Inpdap prima casa. Tutti i dettagli nella nostra guida sui mutui Inps ex Inpdap aggiornata al 2020.