consolidamento debiti
Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Scopri i prestiti consolidamento debiti 2017. Le offerte migliori

Come funziona il consolidamento dei debiti

Quanti hanno ottenuto oltre un finanziamento e ritengono i costi nonché la loro gestione troppo onerosi, in termini di tempo e denaro, possono fruire di un’opportunità pensata specificatamente per chi dispone di questo profilo creditizio: il consolidamento debiti. Ma di cosa si tratta e quali sono i prestiti per il consolidamento dei debiti più convenienti del 2017? Scopriamolo insieme.

I finanziamenti deputati al consolidamento dei debiti permettono di riunire più prestiti in uno solo. È un intervento che può essere compiuto a prescindere dall’ente erogatore, i finanziamenti possono essere stati accordati anche da banche differenti, e dalla tipologia di prestito.

Mediante il consolidamento debiti e il rifinanziamento, il cliente ottiene una singola rata mensile più contenuta. Si tratta quindi di una soluzione ideale per quanti devono ripianare delle situazioni debitorie che risultano piuttosto confuse. Non solo. Qualora il richiedente lo ritenga necessario, può anche ottenere ulteriore liquidità.

In linea di massima i prestiti per il consolidamento dei debiti seguono le stesse linee guida previste per i prestiti personali. È possibile infatti ottenere somme anche piuttosto elevate da rimborsare con un piano di ammortamento che può arrivare fino a 120 mesi.

La sola differenza rispetto ai prestiti personali è che i finanziamenti per il consolidamento dei debiti possono presentare condizioni particolari, specificatamente riservate a questa finalità. Come si evince dal nome, la peculiarità dei prestiti per consolidamento dei debiti è che sono pensati per coloro che desiderano estinguere i finanziamenti in corso.

Questi vengono infatti estinti da parte della banca o società finanziaria che eroga il prestito per consolidamento. In questo modo, tutti i debiti ancora in corso vanno rimborsati in una sola linea di credito.

Vantaggi e svantaggi del consolidamento prestiti

Perché ricorrere a un prestito per consolidamento debiti? Il principale vantaggio è rappresentato dal fatto che accorpando tutti i prestiti in uno solo si andrà a pagare una sola rata mensile. Soluzione che consente da un lato di gestire in modo più semplice il rimborso dei debiti e dall’altro di ridurre la quota da pagare mensilmente.

Ricorrendo a un prestito per il consolidamento dei debiti infatti si avrà una rata mensile minore della somma delle varie rate che si dovrebbero rimborsare altrimenti. Da considerare anche la possibilità per il beneficiario di allungare il periodo per la restituzione del denaro dovuto.

Tuttavia è necessario precisare che i prestiti per consolidamento dei debiti hanno anche degli svantaggi. Innanzitutto, il processo di istruttoria del finanziamento è piuttosto complesso e prevede tempi abbastanza estesi.

Questo perché per definire la fattibilità del prestito e l’importo finanziabile è necessario essere in possesso di tutti i conteggi estintivi relativi ai prestiti che si vogliono consolidare. Conteggi che vengono forniti dagli istituti di credito che hanno erogato i vari prestiti.

Tra gli svantaggi dei prestiti per il consolidamento dei debiti segnaliamo anche il fatto che il debitore perde le spese pagate in qualità di costi accessori per i prestiti precedenti. Aprendo un altro finanziamento infatti si dovranno sostenere di nuovo le spese accessorie e quelle relative all’istruttoria della pratica.

Ricordiamo inoltre che se si ricorre ai prestiti di consolidamento per allungare il periodo in cui viene restituito il capitale ottenuto, si andranno a pagare più interessi. Conseguenza inevitabile dell’estensione del piano di ammortamento.

I migliori prestiti per il consolidamento del 2017

Ma quali sono i prestiti consolidamento debiti più convenienti del momento? Nel novero dei prestiti personali non possiamo non citare Credito Personale di Agos Ducato. Si tratta di un prestito personale che si presta anche per il consolidamento debiti e consente di ottenere importi che vanno dai 3 mila ai 30 mila euro.

Per quanto riguarda le condizioni, a fronte di una richiesta di prestito da 15 mila euro da rimborsare in 84 mesi, Credito Personale di Agos Ducato ci offre una rata mensile pari a 256,84 euro. Il tasso d’interesse (Tan) è fisso all’11% mentre il Taeg si attesta all’11,63%.

L’offerta di IBL Banca

Molto interessante anche il prestito per consolidamento debiti di IBL Banca. Il prodotto prende il nome di Saldarate ed è rivolto a tutti coloro che hanno dei prestiti in corso e desiderano pagare una sola a rata mensile a fronte dell’erogazione di nuova liquidità.

Il tasso d’interesse è fisso e il piano di rimborso può estendersi fino a 120 mesi. IBL non applica commissioni per quanto riguarda l’estinzione dei precedenti finanziamenti. Possono accedere a prestito Saldarate anche quanti in passato hanno avuto disguidi finanziari.

Sempre rimanendo nell’offerta prestiti di IBL Banca, l’istituto propone anche prestiti su cessione del quinto dello stipendio o della pensione. Sebbene non si tratti di un prodotto pensato specificatamente per il consolidamento dei debiti, può essere sfruttato anche in tal senso.

La cessione del quinto infatti è una particolare forma di prestito personale che consente di ottenere somme anche piuttosto elevate con le quali far fronte ad esigenze personali o familiari. Non essendo legato all’acquisto di uno specifico bene o servizio, questo tipo di prestito può tranquillamente essere utilizzato per estinguere i vecchi prestiti ed ottenere eventualmente nuova liquidità.

CreditExpress Compact di Unicredit

Anche Unicredit ha messo a punto un prodotto pensato per quanti desiderano consolidare i debiti i corso e hanno esigenza di nuova liquidità. Si tratta di CreditExpress Compact. Il finanziamento consente di ottenere somme che vanno dai 3 mila ai 50 mila euro da rimborsare con un piano di ammortamento che può estendersi al massimo per 120 mesi (durata minima 36 mesi).

Il Tan è fisso al 10,40%, indipendentemente dalla durata del prestito e dalla somma erogata. Il Taeg può arrivare fino all’11,72%.

Prestito consolidamento debiti Poste Italiane

Tra le varie offerte che vi proponiamo c’è anche quella Poste Italiane che con Prestito BancoPosta Consolidamento eroga somme fino a 50 mila euro per riunire i finanziamenti in corso. Il piano di rimborso può andare dai 24 ai 96 mesi.

Il prodotto è rivolto a tutti i titolari di Conto Corrente BancoPosta o di Libretto di Risparmio Postale nominativo Ordinario. Per richiedere Prestito BancoPosta Consolidamento è sufficiente presentarsi presso un qualsiasi ufficio postale, oppure fissare un appuntamento tramite il sito Poste.it.

Al momento il finanziamento è in promozione, fino alla fine del mese di luglio. L’offerta riguarda solo i titolari di Conto Corrente BancoPosta che richiedono un importo pari ad almeno 15 mila euro.

Ma facciamo un esempio delle condizioni promozionali offerte da Poste Italiane. Quanti richiedono, entro il 31 luglio 2017, 18 mila euro da rimborsare in 90 mesi dovranno corrispondere una rata mensile pari a 270,24 euro. Il tasso d’interesse (Tan) è fisso all’8,40% mentre il Taeg si attesta all’8,77%.