Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Come funzionano i finanziamenti alle imprese e chi li eroga

Finanziamenti agevolati alle imprese: fondi UE e Fondo di garanzia PMI

Nel corso degli ultimi anni moltissimi imprenditori hanno beneficiato dei finanziamenti alle imprese concessi dall’UE per l’avvio del proprio progetto aziendale. Ma ottenere i fondi non è scontato. Partecipare ad un bando per la concessione di capitale non garantisce infatti l’erogazione. Per accaparrarsi gli stanziamenti, l’imprenditore deve presentare un progetto qualitativamente interessante e dotato di solide basi.

Ma quali caratteristiche deve avere un progetto di business per ottenere i finanziamenti alle imprese europei? Anzitutto risultare in linea con le finalità del bando di riferimento. Deve inoltre essere esposto in modo chiaro, in particolar modo per quanto riguarda gli obiettivi. In sede di valutazione, è considerata positivamente la creazione di una struttura che operi a livello nazionale o, preferibilmente, internazionale. Il localismo ha invece poco appeal.

Altro elemento che consente di aggiudicarsi gli stanziamenti sta nel prevedere le possibili ricadute economiche del progetto. Bisogna poi rispettare pedissequamente i budget ed evitare di avanzare proposte troppo tecniche, perché potrebbero non corrispondere alle esigenze che il bando si prefigge di soddisfare.

Chi mira ad aumentare le probabilità di successo non dovrebbe sottovalutare il fattore tempo. La progettazione del piano di business da presentare richiede ore e ore di lavoro. Presentare un progetto improvvisato è controproducente.

Prestiti alle imprese con garanzia statale 2020

I fondi europei non sono certo l’unica strada per ottenere finanziamenti alle imprese. Possono essere richiesti a banche e finanziarie, anche tramite il Fondo di garanzia per le PMI. Si tratta di un progetto statale finalizzato a sostenere le piccole e medie imprese.

Il fondo di garanzia per le PMI prevede la concessione da parte dello Stato italiano di una garanzia per il finanziamento richiesto dall’azienda. L’impresa che presenta una domanda di prestito tramite il Fondo deve avere contributi né fidejussioni o polizze assicurative poiché è garantito fino all’80% del capitale prestato, fino a un massimo di un milione e mezzo di euro.