Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

100 milioni di rifinanziamento per il Fondo mutui prima casa

Il Fondo di garanzia mutuo prima casa viene rifinanziato con 100 milioni

Sono stati stanziati 100 milioni come rifinanziamento per il Fondo mutui prima casa. Plafond che senza nuove risorse sarebbe stato chiuso nei prossimi mesi, e di conseguenza non sarebbe stato più possibile erogare garanzie statali per l’acquisto della prima casa in favore delle categorie svantaggiate. Il rifinanziamento è stato stabilito dal cosiddetto decreto crescita, approvato dal Consiglio dei ministri.

Molte domande arrivano dai giovani e stando ai dati della Consap, a marzo 2019 erano già pervenute circa 137 mila richieste. L’ente incaricato di gestire lo strumento fa sapere anche che negli ultimi periodi sono presentate mediamente 250 domande, e il flusso è aumento se paragonato a quello degli ultimi mesi del 2018. Grazie al fondo sono già stati erogati 89 mila mutui.

Negli ultimi mesi il Fondo ha sfruttato gli ultimi 70 milioni di euro che erano stati messi a disposizione dal Ministero dell’Economia. Si tratta dell’ultima tranche dell’iniziale finanziamento di 650 milioni. Grazie alle nuove risorse, gli uffici amministrativi dell’ente potranno erogare garanzie per tutto il 2019.

Il Fondo mutui prima casa beneficia anche dell’intervento sugli accantonamenti, che è previsto dal Dl crescita. Attualmente per ciascuna garanzia rilasciata il fondo accantoni una somma pari al 10% dell’importo erogato. Denaro che serve per coprire le eventuali sofferenze. Con l’entrata in vigore della nuova normativa, la quota di accantonamento dovrebbe scendere all’8%, andando così ad aumentare la capacità del fondo.

A cosa serve il fondo per i mutui prima casa

Istituito dalla legge di Stabilità 2014, il Fondo mutui prima casa è nato con la funzione di supportare i contribuenti che desiderano sottoscrivere un mutuo per l’acquisto della prima casa o per interventi di ristrutturazione della stessa.

A fine 2018 erano stati concessi mutui per ben 8,8 miliardi, grazie ad una garanzia statale pari a circa 4,4 miliardi. L’unico requisito che il richiedente deve necessariamente rispettare per ottenere la garanzia è che il finanziamento non superi quota 250 mila euro.