Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Come effettuare il calcolo prestiti Inpdap simulazione rata

Prestiti Inpdap calcolo rata la procedura da seguire

Sei un dipendente o pensionati pubblico e vorresti richiedere un prestito agevolato Inps ex Inpdap? In questo articolo scoprirai come effettuare il calcolo rata utilizzando i servizi prestiti Inpdap simulazione rata presenti sul sito ufficiale Inps. In questo modo potrai valutare l’offerta prima di inoltrare la richiesta.

Prima di passare in rassegna i vari passaggi da seguire per effettuare il calcolo prestiti Inpdap simulazione rata è necessario fare una precisazione. Il servizio che andremo ad illustrare fa riferimento solo ai prestiti Inps ex Inpdap diretti, ossia concessi dall’Inps. Non è quindi possibile utilizzare i servizi prestiti Inpdap simulazione rata per il calcolo dei prestiti concessi da banche e finanziarie in convenzione con l’ente previdenziale.

Servizio simulazione prestito Inps

Il servizio prestiti Inpdap simulazione rata è accessibile a tutti gli utenti e non richiede il log in con Pin Inps. Per raggiungerlo è necessario collegarsi con il sito inps.it e seguire il percorso: “Home – Tutti i Servizi – Gestione dipendenti pubblici: simulazione calcolo piccoli prestiti e prestiti pluriennali”.

Il servizio si rivolge ai soggetti afferenti alla Gestione ex Inpdap dell’Inps che sono iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali (Fondo Credito Inps).

Il servizio mette a disposizione dell’utente tre modalità di calcolo: Simulazione Prestito; Simulazione Prestito per Rata Ideale; Simulazione Prestito per Importo Specifico. È possibile infatti scegliere se effettuare una simulazione generica o più specifica.

In ogni caso, il simulatore propone all’utente tutti i prestiti Inps ex Inpdap a lui accessibili sulla base dei dati inseriti. Il servizio propone quindi sia soluzioni di piccoli prestiti che di prestiti pluriennali. Per ogni finanziamento proposto, l’Inps indica tutte le voci di spesa che concorrono alla definizione del prestito netto.

Esempio di simulazione piccolo prestito Inps dipendenti pubblici

Ma facciamo un esempio di simulazione prestiti Inps ex Inpdap. Ipotizziamo che un dipendente pubblico desideri ottenere un piccolo prestito con importo di 7 mila euro. Per trovare il finanziamento che meglio soddisfa le sue esigenze scegliamo di fare una simulazione per importo specifico.

Per la simulazione è necessario inserire nel form di calcolo lo stipendio netto, la data di nascita del richiedente e l’importo desiderato. A tal proposito abbiamo ipotizzato che a richiedere il finanziamento sia un lavoratore dipendente nato il 10 maggio 1980 e con uno stipendio netto mensile pari a 1200 euro.

A queste condizioni il sistema ci propone due soluzioni di piccoli prestiti. La prima prevede una durata triennale, mentre nel secondo caso abbiamo un periodo di rimborso pari a quattro anni. In entrambi i casi il tasso di interesse è fisso al 4,25%. Optando per il prestito triennale abbiamo una rata mensile pari a 207,20 euro mentre per il finanziamento quadriennale la rata da corrispondere è di 158,58 euro.

Indice contenuti