Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Guida alla richiesta mutuo Inpdap online, requisiti e calcolo rata

Chi può ottenere un mutuo Inpdap a tasso agevolato 2018

I mutui Inpdap sono finanziamenti a condizioni agevolate concesse dalla Gestione Dipendenti Pubblici. Mutui ipotecari che permettono di ottenere somme fino a 300 mila euro per l’acquisto della prima casa o altre finalità connesse alla casa di proprietà. In questo approfondimento vedremo come presentare la richiesta mutuo Inpdap.

La prima cosa da chiarire quando si analizza l’offerta mutui Inpdap è che questi sono riservati solo a quanti soddisfano alcuni requisiti. Primo su tutti essere un dipendente o un pensionato pubblico iscritto alla Gestione Dipendenti Pubblici dell’Inps.

Ai fini dell’accesso al credito è necessario inoltre essere iscritti da almeno un anno alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali (Fondo credito dell’Inps). Per i dipendenti pubblici è necessario essere titolari di un contratto di lavoro a tempo indeterminato.

È necessario inoltre che il richiedente né gli altri membri del suo nucleo familiare risultino proprietari di nessun altro immobile sul territorio nazionale. Per conoscere tutte le condizioni dei mutui Inpdap 2018 vi invitiamo a leggere il nostro approfondimento.

Tempi e servizio Inpdap richiesta mutuo

Quanti desiderano richiedere un finanziamento devono trasmettere la richiesta nei tempi e nei modi previsti dall’ente previdenziale. Nello specifico, la domanda di mutuo va inoltrata online all’Inps. Per l’invio della richiesta mutuo Inpdap è presente un apposito servizio online, accessibile a tutti gli utenti che sono in possesso del Pin Inps.

I documenti da allegare alla richiesta variano a seconda della finalità del mutuo, come indicato nell’apposito elenco presente sul sito Inps.

È necessario ricordare inoltre che la richiesta mutuo Inpdap deve essere trasmessa nelle finestre temporali fissate dall’Inps. È possibile inviarla solo dal 1° al 10 gennaio, dal 1° al 10 maggio e dal 1° al 10 settembre. In altre parole, quanti desiderano richiedere un mutuo agevolato possono inoltrare la domanda fin da oggi.

Simulazione rata mutuo ipotecario

Sul sito ufficiale dell’Inps è presente anche un servizio che consente di effettuare la simulazione del mutuo. L’applicazione è accessibile a tutti gli utenti e non richiede il possesso di Pin Inps.

Per accedere al servizio di simulazione è necessario innanzitutto collegarsi con il portale ufficiale dell’Inps. Dalla home page si dovrà quindi fare click sul collegamento Tutti i servizi, posto in alto a sinistra.

Per raggiungere il servizio di calcolo rata è necessario quindi filtrare i risultati per tema, scegliendo la voce Mutui. Il servizio da utilizzare è denominato Gestione dipendenti pubblici: simulazione piano di ammortamento mutui ipotecari.